Quadro di riferimento

La sezione italiana della Internet Society, con l’obiettivo di sensibilizzare tutte le componenti della comunità Internet italiana ed in preparazione del prossimo Internet Governence Forum (IGF) che si terrà a Hyderabad, India dal 3 al 6 dicembre 2008, organizza, con finalità di consultazione pubblica, una giornata di lavoro sul tema della governance della Rete il giorno 19 maggio 2008, presso la Sala conferenze del CNR, in Piazzale Aldo Moro a Roma.

Le Nazioni Unite hanno attivato nel 2006 un Forum (IGF Internet Governance Forum) da tenersi annualmente per un quinquennio, per allargare a tutti le discussioni sul futuro della Rete. Il successo dell’IGF ha mostrato quanto sia diffusa e sentita nel mondo l'esigenza di definire regole che sovrintendano al funzionamento della Rete in tutti i suoi aspetti: dalla dimensione dei contenuti sino a quella della tecnologia. Durante i primi Forum che si sono tenuti ad Atene nel 2006 ed a Rio de Janeiro nel 2007, il governo italiano insieme a ISOC ITALIA e ad oltre organizzazioni ha partecipato alla attivazione di un progetto internazionale sull’Internet Bill of Rights che ha l’obiettivo di proporre a livello internazionale la questione della definizione di una Carta dei diritti della Rete che contempli anche i doveri fondamentali della cittadinanza digitale.

Il Parlamento Europeo ha recentemente deliberato in merito agli obiettivi dell’IGF invitando l’Unione Europea a supportare questa iniziativa che costituisce il primo esperimento positivo e concreto di contesto multi-stakeholder per la definizione del futuro dell’Internet e come tale deve essere rafforzato stimolando la partecipazione a tutti gli interessati alla costruzione della Società dell'Informazione. Lo stesso Parlamento mette in evidenza l’importanza di coalizzare gli interessi a livello nazionale al fine di formare IGF locali come si è già realizzato ad esempio nel Regno Unito.

L’Internet, come parte qualificante dell’innovazione nel nostro paese, non può che essere al centro dei programmi di governo sull’innovazione predisposti dagli schieramenti che si sono presentati alle recenti elezioni politiche. Data la natura transnazionale dell’Internet e la sua realtà di infrastruttura globale con natura di unicità, è essenziale che il nostro paese continui ad essere ben rappresentato nei consessi nei quali si impostano le linee di sviluppo tecnico della Rete, i modelli di business, le regolamentazioni necessarie per assicurare la sicurezza e la stabilità della infrastruttura e dei principali servizi della Rete, i problemi sociali connessi agli utilizzi non appropriati della Rete, etc. La comunità Internet nazionale è chiamata a fornire al nuovo governo quei suggerimenti che potranno partire da quanto raggiunto nella XV legislatura per costruire progressivamente risultati più maturi. La partecipazione all’evento è aperta a tutti gli interessati ad approfondire i temi della Governance di Internet che si discutono nello IGF, i quali avranno la possibilità di esprimere la propria opinione sui temi della sicurezza e stabilità della Rete, accesso e diversità, multiculturalismo e digital divide, libertà di espressione, diritti e doveri in Rete, gestione delle risorse critiche e sistema degli indirizzi della Rete.

Dott.ssa Laura Abba, maggio 2008