"Rete Internet - Le sfide di oggi, le prospettive di domani"

Rete Internet - Le sfide di oggi, le prospettive di domani
Collana: 
"Tecnologia, Next Generation"
Data: 
Aprile, 2010
A cura di: 
Alessandro Berni

Versione on-line

Il 23 marzo 2010 è sato pubblicato il quinto Quaderno dell'Internet italiano, dedicato alle Tecnologie verso la Rete Internet del Futuro. Il Quaderno appartenente alla collana "Tecnologia, next generation" è frutto del lavoro congiunto dei Consiglieri Alessandro Berni (Curatore del Quaderno ) e Laura Abba (Coordinamento redazionale).

Gli argomenti trattati si legano ad importanti temi della governance della rete, quali, ad esempio, la gestione delle risorse critiche (transizione da IPv4 a IPv6), la sicurezza, l'apertura della rete (neutralità, reti sociali). L'obiettivo che ci siamo dati è duplice: diffondere la conoscenza dentro e fuori dal circolo degli addetti ai lavori e contribuire alla formazione di opinioni secondo l'approccio multistakeholder dell'Internet Governance Forum. Si comincia con un contributo di Stefano Giordano sulla qualità del servizio nelle reti IP, ovvero sui meccanismi in grado di supportare diverse priorità tra applicazioni, utenti, flussi di dati, o di assicurare prestazioni predeterminate ad un flusso di dati. Si tratta di funzionalità fondamentali specialmente per lo streaming in tempo reale di applicazioni multimediali come voice over IP, i giochi in linea e la IP-TV, che sono sensibili ai ritardi e spesso richiedono un bit rate prefissato. In questo articolo gli approcci "evoluzionistici" fino ad oggi proposti per la realizzazione di meccanismi di quality of service sulla rete Internet (ad es. Intserv, Diffserv) vengono affiancati agli approcci "tabula rasa", suggerendo la possibilità di intervenire in maniera radicale proprio sui componenti fondamentali della rete stessa. La soluzione del dilemma tra "evoluzione" e "rivoluzione" non è certamente banale né dietro l'angolo, ma merita attenzione, poiché può essere trasposta anche al altri ambiti quali il supporto alla mobilità o la sicurezza.