Consultazione pubblica sul DNS

Martedì, 8 Gennaio, 2008
Autori: 
Stefano Trumpy

Comunicazione del Presidente:

Gentilissimi, con questa intendo aprire una consultazione che fornisca elementi per un contributo di isoc.it alla consultazione pubblica lanciata da NTIA sul legame tra ICANN ed il dipartimento del Commercio USA. Vi prego quindi di fornire vostri contributi entro la fine del corrente mese. Successivamente i soci ed il Consiglio di isoc.it confezioneranno il parere che verra' inviato a NTIA.

Vi propongo quindi una meditazione da fare su una questione internazionale che riguarda la Internet governence, di assoluta importanza strategica.

La prosecuzione della transizione verso il coordinamento tecnico e la gestione del sistema di indirizzamento di internet.

Richiesta di commenti sul processo a medio termine del Joint Project Agreement

(NTIA Federal Register / Vol. 72, No. 212 / 2 nov. 2007) Il Dipartimento del Commercio USA fa un passo di trasparenza che dovrebbe essere di lezione per tutti. Nel prossimo marzo si terra' il cosi' detto "mid term review" nell'ambito del Joint Project Agreement tra ICANN e DoC. Il suddetto DoC apre una consultazione pubblica globale e chiama commenti su quanto si pensa che ICANN stia andando nella direzione della internazionalizzazione della gestione del DNS di Internet, sulla base del JPA.

Si veda in proposito la URL: (http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/frnotices/2007/ICANN_JPA_110207.html)

I commenti hanno un tempo di scadenza al 15 febbraio prossimo.

Per quanto riguarda il nostro chapter intendo certamente che, entro la data indicata, noi esprimiamo un nostro parere, cosi' come gia' abbiamo fatto in precedenza durante la fase di preparazione del JPA. Si veda al proposito il nostro contributo dato in proposito il 7 luglio 2006 alla URL: http://www.isoc.it/index.php?option=com_content&task=view&id=73&Itemid=111

Per tutti coloro che intendono approfondire i temi in questione, consiglio di assumere informazioni nella sezione del nostro sito dedicata ai temi sulla Internet governance che abbiamo recentemente organizzato in modo strutturato.

Sulla materia sono personalmente coinvolto in quanto rappresentante del nostro governo nel Governmental Advisory Committee di ICANN; saro' lieto di rispondere a vostre osservazioni e richieste di approfondimenti.

Qui sotto vi fornisco una nota storica:

1 luglio 1997 - Memorandum on Electronic Commerce Direttiva per la privatizzazione del DNS in modo tale che sia incrementata la competittività e facilitata la partecipazione internazionale nella gestione del DNS.

10 giugno 1998 - DNS White Paper (Management of Internet Names and Addresses)

Ha definito le funzioni primarie del coordinamento globale e gestione del DNS, ed ha stabilito che tali funzioni saranno affidate al settore privato. I quattro punti:

1. Stabilire politiche sull'allocazione dei blochi IP.
2. Rivedere l'operatività dei Root Server.
3. Rivedere le politiche sull'accetazione di nuovi domini di primo livello.
4. Coordinare l'assegnazione di altri protocolli tecnici necessari per preservare la connettività universale in Internet.

http://www.icann.org/general/white-paper-05jun98.htm

25 novembre 1998 - Memorandum of Understunding (MoU)

Nasce ICANN tramite il MOU firmato tra il Dipartimento per il Commercio ed ICANN, una organizzazione "not for profit" con sede in California. http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/domainname/icann-memorandum.htm

Emendamenti al MoU intercorsi dal 1998 al 2006: Amendment 1 - 10 novembre 1999
http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/domainname/amends/icannmou/MOUAmendment1.htm

Amendment 2 - 11 settembre 2000
http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/domainname/amends/icannmou/MOUAmendment2.htm

Amendment 3 - 25 maggio 2001
http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/domainname/amends/icannmou/MOUAmendment3.htm

Amendment 4 - 24 settembre 2001
http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/domainname/agreements/amend4_92801.htm

Amendment 5 - 18 settembre 2002
http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/domainname/agreements/amend5_09192002.htm

Amendment 6 - 16 settembre 2003
http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/domainname/agreements/amendment6_09162003.htm

 

30 giugno 2005 - U.S. Principles on the Internet's Domain Name and Addressing System

Con questo documento il governo statunitense ha dichiarato che intende di preservare la sicurezza e stabilità del DNS mantenendo così la funzione storica nell'autorizzare cambiamenti e modifiche del root zone file.

Il documento riconosce il legittimo diritto dei governi della gestione dei propri domini (ccTLD), affidando ad ICANN la gestione tecnica globale.

http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/domainname/usdnsprinciples_06302005.htm

23 maggio 2006 - La prima richiesta di commenti sulla prosecuzione della transizione verso il coordinamento tecnico e la gestione del sistema di indirizzamento di internet.

ISOC Italia ha partecipato con l'invio del seguente documento:

29 settembre 2006 - Joint Project Agreement (JPA)

Ha sostituito i precedenti MoU in una forma molto piu' snella. La scadenza del JPA è stabilità per il 30 settembre 2009, in seguito il rapporto tra ICANN e il Dipartimento del Commercio statunitense dovrebbe essere definitivamente interotto, rendendo così ICANN una organizzazione internazionale libera da ogni diretta interferenza governativa.

http://www.icann.org/general/JPA-29sep06.pdf

02 novembre 2007 - La seconda richiesta di commenti da parte di NTIA sulla prosecuzione della transizione verso il coordinamento tecnico e la gestione del sistema di indirizzamento di internet, in preparazione della revisione a medio termine del JPA che si terrà a marzo 2008.

Termine utile per l'invio di commenti il 15 febbraio 2008.

http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/frnotices/2007/ICANN_JPA_110207.html

Richiesta di Commenti:

Gli interessati sono invitati a rispondere con motivazione sul progresso delle seguenti responsabilità intraprese da ICANN con il JPA.

Q1. Sicurezza e Stabilità (security and stability)

"ICANN shall coordinate, at the overall level, the global Internet's systems of unique identifiers, and in particular to ensure the stable and secure operation of the Internet's unique identifier systems."

Q2. Trasparenza (transparency)

"ICANN shall continue to develop, test and improve processes and procedures to encourage improved transparency, accessibility, efficiency, and timeliness in the consideration and adoption of policies related to technical coordination of the Internet DNS, and funding for ICANN operations. ICANN will innovate and aspire to be a leader in the area of transparency for organizations involved in private sector management."

Q3. Responsabilita' e rapporti di ICANN nei confronti dei propri referenti (accountability)

"ICANN shall continue to develop, test, maintain, and improve on accountability mechanisms to be responsive to global Internet stakeholders in the consideration and adoption of policies related to the technical coordination of the Internet DNS, including continuing to improve openness and accessibility for enhanced participation in ICANN's bottom-up participatory policy development processes."

Q4. Sicurezza e relazioni con i Root Server (root server security and relationships)

"ICANN shall continue to coordinate with the operators of root name servers and other appropriate experts with respect to the operational and security matters, both physical and network, relating to the secure and stable coordination of the root zone; ensure appropriate contingency planning; maintain clear processes in root zone changes. ICANN will work to formalize relationships with root name server operators."

Q5. Gestione dei TLD (TLD management)

"ICANN shall maintain and build on processes to ensure that competition, consumer interests, and Internet DNS stability and security issues are identified and considered in TLD management decisions, including the consideration and implementation of new TLDs and the introduction of IDNs. ICANN will continue to develop its policy development processes, and will further develop processes for taking into account recommendations from ICANN's advisory committees and supporting organizations and other relevant expert advisory panels and organizations. ICANN shall continue to enforce existing policy relating to WHOIS, such existing policy requires that ICANN implement measures to maintain timely, unrestricted and public access to accurate and complete WHOIS information, including registrant, technical, billing and administrative contact information. ICANN shall continue its efforts to achieve stable agreements with country-code top-level domain (ccTLD) operators."

Q6. Modello multi stakeholder (multi-stakeholder model)

"ICANN shall maintain and improve multi-stakeholder model and the global participation of all stakeholders, including conducting reviews of its existing advisory committees and supporting organizations, and will continue to further the effectiveness of the bottom-up policy development processes. ICANN will strive to increase engagement with the Private Sector by developing additional mechanisms for involvement of those affected by the ICANN policies."

Q7. Ruolo dei governi (role of governments)

"ICANN shall work with the Government Advisory Committee Members to review the GAC's role within ICANN so as to facilitate effective consideration of GAC advice on the public policy aspects of the technical coordination of the Internet."

Q8. RIR ed indirizzamento IP (IP addressing)

"ICANN shall continue to work collaboratively on a global and regional level so as to incorporate Regional Internet Registries' policy-making activities into the ICANN processes while allowing them to continue their technical work. ICANN shall continue to maintain legal agreements with the RIRs (and such other appropriate organizations) reflecting this work."

Q9. Responsabilità di impresa (corporate responsibility)

"ICANN shall maintain excellence and efficiency in operations, including good governance, organizational measures to maintain stable, international private sector organization, and shall maintain relevant technical and business experience for members of the Board of Directors, executive management, and staff. ICANN will implement appropriate mechanisms that foster participation in ICANN by global Internet stakeholders, such as providing educational services and fostering information sharing for constituents and promoting best practices among industry segments."

Q10. Organizzazione amministrativa (corporate administrative structure)

"ICANN shall conduct a review of, and shall make necessary changes in, corporate administrative structure to ensure stability, including devoting adequate resources to contract enforcement, taking into account organizational and corporate governance 'best practices.'"

Il documento originale può essere consultato alla URL: http://www.ntia.doc.gov/ntiahome/frnotices/2007/ICANN_JPA_110207.html

Stefano Trumpy
Presidente ISOC Italia