IGF Rio '07 - Dichiarazione sulla Carta dei Diritti di Internet Italia-Brasile

Internet Governance Forum Rio '07
Rio de Janeiro
Martedì, 13 Novembre, 2007
Dichiarazione congiunta sulla Carta dei Diritti di Internet
Autori: 
Ministro della Cultura del Brasile
Sottosegretario per le Comunicazioni dell'Italia

Il Ministro della Cultura del Brasile, Gilberto Gil, ed il Sottosegretario per le Comunicazioni dell'Italia, Luigi Vimercati, durante il secondo incontro dell'Internet Governance Forum, a Rio de Janeiro, esprimono la loro convinzione che un set di principi sia necessario per permettere uno sviluppo democratico ed inclusivo di Internet. Quindi concordano di facilitare insieme il processo di definizione dell'Internet Bill of Rights con l'obiettivo di definire e rafforzare i diritti fondamentali dell'ambiente Internet.

La proposta di un Internet Bill of Rights è stata formulata per la prima volta all'inizio del Summit Mondiale per la Società dell'Informazione, in Tunisi 2005. Il consenso ottenuto intorno a questa proposta, che includeva governi, società civile ed organizzazioni non governative, ha condotto alla formazione di una Dynamic Coalition, che ha tenuto il suo primo workshop durante l'IGF di Atene nel 2006. Nel settembre 2007, il Governo Italiano ha organizzato il “Dialogue Forum on Internet Rights”, a Roma, per discutere, in un contesto multistakeholder, i principi generali ed i metodi che devono guidare questo lavoro.

Durante l'incontro dell'IGF di Rio, come risultato del dibattito scaturito all'interno del workshop della Dynamic Coalition, l'Internet Bill of Rights è stato definito come un processo continuo che si basa sui diritti fondamentali esistenti, promuove la loro applicazione, e promuove il riconoscimento di nuovi principi.

Questi diritti e principi – che derivano dalle discussioni sulle politiche di Internet – includono, fra gli altri, la privacy, la protezione dei dati, la libertà di parola, l'accesso universale, la neutralità della rete, l'interoperabilità, la possibilità di raggiungere tutti i nodi Internet, l'uso di formati e standard aperti, l'accesso pubblico alla conoscenza, ed il diritto ad innovare, così come le regole del mercato libero, fra le quali il diritto ad un mercato online giusto e competitivo e i diritti dei consumatori in generale.

Nell'ambito del mandato dell'IGF e dei risultati del WSIS, la discussione e la realizzazione del processo dell'Internet Bill of Rights è cruciale. In relazione a ciò, noi appoggiamo la proposta della Dynamic Coalition che il dibattito sulla definizione e rafforzamento dei diritti di Internet sia uno dei maggiori temi dei futuri incontri dell'IGF, a cominciare dal prossimo del 2008.

Alla luce di quanto sopra, il Ministro Gilberto Gil e il Sottosegretario Vimercati considerano di importanza cruciale l'organizzazione di un incontro preparatorio al prossimo IGF e si impegneranno per realizzarlo. Invitano quindi tutti gli stakeholders ad unirsi al processo indicato dalla Dynamic Coalition per l'Internet Bill of Rights e ad appoggiare il suo riconoscimento come uno dei temi principali dell'Internet Governance Forum.

Ministero della Cultura Governo Federale del Brasile, Gilberto Passos Gil Moreira

Sottosegretario di Stato per le Comunciazioni Governo Italiano, Luigi Vimercati